Caso pratico: Analisi di Bilancio solo con istanze XBRL

Home » News » Il Punto del Giorno » Caso pratico: Analisi di Bilancio solo con istanze XBRL
Caso pratico: Analisi di Bilancio solo con istanze XBRL

Il modulo “Analisi di Bilancio” è automaticamente alimentato sia con l’integrazione classica alla contabilità sia con inserimento di saldi analitici e da quest’anno anche con la modalità macro-voci; vediamo come si possano inserire i dati sfruttando le istanze XBRL delle cinque annualità.

Le istanze XBRL contengono i bilanci ufficiali presentati ad Infocamere, sono documenti di tipo standard ed indipendenti dal software gestionale con cui sono prodotti e possono essere utilizzati per una rapida importazione di dati nel GB quando non si ha l’intenzione di impostare una contabilità analitica o la partita doppia.

XBRL in macro-voci 2016

Posto che l’importazione da XBRL nell’anno 2016 è una procedura macro-voci (cioè senza utilizzo della contabilità) e consente di caricare il 2016 ed il 2015, le colonne 2014-2013-2012 devono essere inserite manualmente, se si utilizza il macro-voci: consultare la newsletter Come fare la Nota Integrativa rapidamente: importa saldi e testi da XBRL  che consente di importare nella procedura 2016, sia da XBRL 2016 che da XBRL 2015.

Importazione da file XBRL

Quindi, selezionare il percorso su pc del file XBRL:

Percorso su pc del file XBRL

Se c’è quadratura si può procedere al Genera saldi:

Genera saldi

Nota bene Con questa modalità, i saldi non confluiscono in conti, partita doppia o prima nota; si costruisce una struttura extracontabile.

Si accede, quindi, all’analisi di bilancio e si compilano manualmente le colonne pregresse al 2015, semplicemente con un doppio click sulla cella azzurra o scrivendo nelle celle bianche:

Import da input

XBRL in analitico 2012-2015

Chi percorre la strada di abilitare il bilancio Europeo 2015, 2014, 2013, 2012 per inserire in ciascun annualità il singolo bilancio (anche tramite importazione da XBRL), verificherà che il caricamento è SOLO di tipo analitico, e anche se viene fatto con l’importazione da XBRL 2015, 2014, 2013 o XBRL 2012, esso termina sempre “appoggiandosi” ad un piano dei conti, al primo conto disponibile nella voce CEE e alla generazione di una prima nota contabile: per il caricamento da XBRL pregressi, consultare la newsletter Caricamento saldi di bilancio per XBRL 2015  che spiega come importare da XBRL ottenendo il caricamento analitico, ed è valida per le annualità 2015-2014-2013-2012. Ad esempio per il 2012, avremo:

XBRL in analitico

Poi, se sussiste la quadratura, si procede con la generazione della prima nota:

Produzione della prima nota

Ciò, diversamente dalla procedura 2016 che appunto prevede il macro voci con la generazione di saldi senza l’utilizzo della contabilità, conti o prime note contabili.

Nota bene N.B. Questi due binari sono paralleli, QUINDI i macro 2016 e 2015 e gli analitici 2012, 2013 e 2014 non si incontrano mai.

Pertanto:

  • se si preferisce il caricamento analitico 2012-2013-2014-2015 per ottenere l’integrazione dei dati (il riporto) dai saldi ad “indici di bilancio”, necessita un inserimento analitico anche per il 2016 (e non va bene nel 2016 l’import da XBRL 2016 che abilita solo il macro-voci).
  • se si preferisce il caricamento macro delle voci 2016/2015, esso compila solo le prime due colonne degli indici di bilancio, mentre agendo direttamente nelle altre colonne del foglio 2016, è necessario l’inserimento manuale dei dati 2014, 2013, e 2012, per eseguire il quale basta rifarsi alla newsletter Analisi di bilancio senza contabilità: è possibile?

Nota bene N.B. Il metodo descritto, vale anche nel caso della procedura Scoring e Valutazione presente nel modulo Analisi di Bilancio per valutare lo stato di salute finanziaria dell’impresa, nell’ambito del modello standard ‘Z-Score’.

BB101- MM/21

Prova subito il software

  • Versione completa per 15 giorni
  • Assistenza diretta dalla software house
  • Presentazione personalizzata
  • Importazioni da XBRL, Excel, CSV e TXT