Analisi di Bilancio: Scoring e Valutazione

Home » News » Altre news » Analisi di Bilancio: Scoring e Valutazione

Il documento “Scoring e Valutazione” permette, tramite applicazione di una metodologia statistica, di prevedere in prima approssimazione la probabilità di fallimento delle ditte gestite.

E’ stato recentemente introdotto in Bilancio Europeo GB insieme al documento Riclassificazioni e Indici (di cui alla Newsletter del 08/05/2014 “Analisi di Bilancio: Riclassificazioni e Indici”) come parte integrante del modulo aggiuntivo “Analisi di Bilancio”.

In particolare, il documento “Scoring e Valutazione” costituisce uno strumento utile per diagnosticare preventivamente i primi sintomi di uno stato di crisi di un’impresa per consentire ai vari stakeholders dei comportamenti conseguenti.

Il modello complessivamente si sviluppa nelle seguenti fasi:

La logica del documento nelle fasi del processo

Per ogni ditta vengono calcolate delle variabili di riferimento in base ai dati elaborati in “Riclassificazioni e Indici”.

 Assicurati di avere compilato per intero e correttamente tutti i prospetti del documento!

Alle singole variabili identificate vengono attribuiti dei “pesi”, costituiti da coefficienti di discriminazione, che vengono scelti grazie ad un particolare algoritmo.

Si costruisce quindi la funzione discriminante, strutturata come combinazione lineare dei vari prodotti tra variabili (X1 , X2 , … , Xn) e relativi coefficienti di discriminazione (a1 , a2  , … , an).

Z = a1X1+a2X2+a3X3+…..+anXn

In base all’equazione elaborata ogni impresa riceve un punteggio discriminante Z (Score).

Lo Z-Score calcolato deve essere confrontato con il valore soglia (Cut Off) che costituisce il punto di separazione tra imprese a basso rischio di insolvenza e imprese ad alto rischio di insolvenza.

La probabilità di default emerge dal raffronto tra lo Z-Score calcolato per l’anno e il Range stabilito da Altman come riferimento.

La procedura confronta il valore dello Z-Score ottenuto con il range di riferimento ed evidenzia la Probabilità di Default generalmente associata all’intervallo in cui esso risulta compreso.

Perché utilizzare “Scoring e Valutazione”

I principali pregi del modello dello Z-score sono la semplicità di utilizzo e l’elevata capacità di comparazione nel tempo (per la stessa ditta) e nello spazio (tra società diverse).

Puoi utilizzarlo nelle tue ditte:

 per un’indicazione immediata sul loro stato di salute;

 per valutarne la solvibilità;

 per simulare in prima approssimazione i diversi scenari che si possono prospettare relativamente al going concern.

Si tenga conto del fatto che l’utilizzo del documento è consigliato principalmente per analisi interne, non avendo una valenza oggettiva assoluta nella valutazione d’Impresa. L’output che fornisce necessita in ogni caso di integrazione con ulteriori informazioni sull’andamento storico della situazione d’Impresa e sulle sue capacità gestionali future.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva in merito, si rimanda alla guida on-line di “Scoring e Valutazione”.
BB101- FST/26

[AddShare_Link]

Scarica il software senza impegno!